Suggerimenti per una lettera d’addio

Sarà la maratona di film d’amore combinati con libri gialli pieni di morti ammazzati in maniera cruenta ma stamattina gira che se dovessi scrivere unalettera d’addio suonerebbe così

Come nelle più classiche storie d’amore… C’eravamo tanto amati e ora non più
Peccato che io non abbia un un tubino nero come Audrey e un gatto randagio tra lebraccia e tu non siam mai stato toccato dal vizio del fumo. Quanto farebbe melodramma hollywoodiano la sigaretta appesa alle labbra mentre con la “morte nel cuore” ascolti le mie “strazianti parole d’addio” o più probabilmente mentre mi dici “piccola, non sei tu. Sono io…” Peccato che non ci sia a fare da cornice la Croisette o in sottofondo non scrosi il mare in burrasca che si schianta contro gli scogli. Peccato che in casas non abbia un servizio di piatti in più da frantumare contro le pareti. Peccato un sacco di cose. Soprattutto una… che dare fuoco a te e a un altro paio di persone sia considerato un reato.

intanto che…

E’ tutta una questione di “intanto che”. La mia vita ultimamente si svolge solo in questo modo…

…intanto che vado in ufficio in bus aggiorno lo stato del ristorante su Fb

…intanto che bevo il caffè chiamo l’avvocato per quella cosa là

…intanto che il pavimento della camera da letto si asciuga lavo i piatti (spolvero la libreria, cambia la sabbia al gatto, piego i panni…)

…intanto che il caffellatte si scalda preparo la ciotola del gatto

…intanto che faccio la doccia spruzzo l’anticalcare sulle mattonelle

…intanto che cammino mando messaggi

…intanto che…